Cgil Piacenza
Ricerca semplice documenti
Sindacato FIOM - CGIL
Metalmeccanici
Filt Cgil Emilia-Romagna: "Giusto sciopero scuola 8 giugno. Per nuovo anno scolastico occorre riorganizzazione Trasporto Pubblico"
Fase 2. Giusto lo sciopero dell’8 giugno, anche a noi preoccupano i ritardi sulla scuola.
In vista di settembre serve un piano di riorganizzazione del trasporto urbano ed extraurbano.

Come Filt CGIL Emilia-Romagna condividiamo le preoccupazioni e le ragioni dello sciopero della scuola dell'8 giugno promosso per chiedere investimenti straordinari per la ripartenza delle scuole. Per questo esprimiamo la nostra solidarieta` alle lavoratrici e ai lavoratori del comparto.

Il ritardo con cui si sta programmando il rientro di settembre, che cambiera` l’organizzazione della vita di molte famiglie, preoccupa anche la nostra categoria. Ci riferiamo in particolare alle lavoratrici e ai lavoratori del servizio di trasporto scolastico e del trasporto pubblico locale che, dato il probabile affollamento sui mezzi pubblici negli orari di inizio e fine delle lezioni, dovranno affrontare una situazione molto problematica riguardo al mantenimento del distanziamento sociale nel rispetto dei DPCM,

Occorre mettere subito in campo un piano di riorganizzazione complessiva del trasporto urbano ed extraurbano, anche in relazione a quella che sara` l’organizzazione del nuovo anno scolastico per far fronte a una situazione che superi l'emergenza in condizioni di sicurezza e qualita` per tutti.

Allo stesso tempo, ribadiamo l’estrema necessita` di applicare anche alle lavoratrici e ai lavoratori di questo segmento sempre e comunque i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro. E` bene sottolinearlo perche´ nel passato anche in questa regione, abbiamo assistito a un dumping sui costi e di conseguenza sulla pelle delle lavoratrici e dei lavoratori che svolgono questo servizio.